La musicoterapia con l’arpa

Nuove frontiere

L'arpaterapia

L’influenza della musica sul corpo e sulla psiche umana è documentata nella storia e nella mitologia di numerose civiltà, basti pensare alla figura di Apollo, dio greco della medicina e della musica.  Oggi, la ricerca scientifica ha prodotto numerose direzioni di lavoro e la musica viene usata in svariati contesti terapeutici, stimolando, oltre al piacere estetico e ricreativo, l’educazione al movimento e alla riabilitazione, il sostegno alla comunicazione, all’espressione e all’orientamento delle emozioni, alla gestione dello stress… Tra i vari approcci, la musicoterapia è particolarmente efficace quando viene proposta come ascolto dal vivo: in questo modo il musicoterapista si adatta immediatamente ai bisogni del paziente o del gruppo e ai cambiamenti di ritmo, di emozioni o alle necessità della situazione. Inoltre, le qualità intrinseche del suono e delle frequenze vibratorie hanno maggiore efficacia se percepite direttamente dal corpo. Nei vari incontri, oltre a dedicare tempo e attenzione all’ascolto, i suoni creano una stimolazione sensoriale rilassante che, unite a specifiche tecniche di meditazione e/o di respirazione possono creare un ambiente calmo, migliorando la qualità della vita oltre ad avere effetti benefici sul sistema immunitario e nervoso.   


L’utilizzo dell’arpa nei contesti di cura La musica suonata all'arpa ha alcune proprietà specifiche ed uniche: a livello acustico, la risonanza delle sue corde percosse direttamente dalla mano produce una lunga vibrazione e gli armonici naturali creano un ‘massaggio sonoro’. Il vasto spettro delle sue frequenze e il suo specifico colore timbrico permettono una relazione attiva tra chi suona ed il suo destinatario. Storicamente, l'arpa è simbolo di sollievo e di conforto. Dal 1990, ospedali e luoghi di cura americani hanno integrato lo strumento ad altre terapie per i bambini, gli adulti e gli anziani affetti da diverse patologie. Le sedute di musicoterapia con l’arpa si sono rivelate particolarmente utili in situazioni di trauma o post-operatorie e per la gestione del dolore, dello stress, della depressione o dei disturbi del sonno.  Le ricerche condotte presso l'ospedale di San Diego (Stati Uniti) mostrano come la musica dell'arpa aiuti a creare una respirazione più facile (71%) e a ridurre i livelli di ansia (84%). Inoltre, la percezione del dolore tende a diminuire (63%) quando la musica è suonata dal vivo. Altre ricerche (pubblicate in particolare su Music Therapy e Harp Therapy Journal) hanno dimostrato un aumento del rilassamento muscolare e dei livelli di ossigenazione, un rallentamento del battito cardiaco e un abbassamento della pressione sanguigna. 

Progetti in corso

- Sedute individuali di arpaterapia (nota di risonanza, meditazione guidata, rilassamento)

- Sedute in gruppo di arpaterapia (nota di risonanza, meditazione guidata, rilassamento)

- Collaborazione con sessioni di yoga, pilates, danza, meditazione con musica d'arpa dal vivo

- Concerti terapeutici 

- Partecipazione a conferenze e convegni 

A cura di Marianne Gubri, Certified Harp Therapist Practitionner (CHTP - San Diego) con tirocinio presso l'Ospedale Bellaria di Bologna, U.O. Psicologia Istituto delle Scienze Neurologiche, sotto la direzione del Prof. Gioacchino Pagliaro. 

Formazione 

Da settembre 2017 viene proposta la straordinaria possibilità di studiare arpaterapia in Italia con il programma americano International Harp Therapy Program creato e diretto da Christina Tourin. Il corso si articola in 6 week-end da settembre a maggio (Livello I). Il corso è diplomante e riconosciuto dal National Standards Board for Therapeutic Musicians (www.nsbtm.org) e prossimamente anche a livello europeo. Per completare il corso e ottenere il diploma è necessario frequentare il Livello II (una settimana residenziale in Italia -  o all’estero con Christina Tourin) e effettuare un tirocinio di 80 ore.

- Livello 1 Bologna settembre 2017 - maggio 2018

- Livello 2 Bellagio (CO) 27 luglio - 3 agosto 2018

- Livello 1 (nuove iscrizioni) Bologna settembre 2018 - maggio 2019

International Harp Therapy Program 

Creato da Christina Tourin nel 1990, l'International Harp Therapy Program ha diplomato centinaia di arpaterapeuti nel mondo e ha aperto sede in tutti i continenti; prepara i suoi studenti nei seguenti campi:

• Imparare un linguaggio che aiuti ad ottenere il meglio da ciascuno (Psicologia e di Counselling)

• Comprendere gli aspetti scientifici e concreti delle vibrazioni del suono.

• Sviluppare l'intuizione ed essere aperti a capire le reali richieste di un paziente.

• Sviluppare un repertorio di brani musicali da poter utilizzare nelle occasioni appropriate.

• Tecniche come il Metodo Alexander, Kinesiologia, Reiki.

Links 

International Harp Therapy Program USA 

International Harp Therapy Program Europe

Per informazioni:

Associazione Culturale Arpeggi

Via Castiglione, 31 - 40124 Bologna

tel.  +39/ 3201650086

info@millearpeggi.it

www.millearpeggi.it